banner.jpg
banner.png

Una mano per
co-progettare

Cos'è Mentore?

Mentore è un progetto che si sviluppa su quasi tutto il territorio nazionale. Obiettivo principale è la realizzazione di un "Tavolo (virtuale)" di incontro (una Consolle di strumenti su piattaforma web) a disposizione degli attori del Terzo Settore. In questo spazio si offre alle Organizzazioni aderenti l’opportunità di confrontarsi tra di loro e confrontarsi, al contempo, con le Istituzioni pubbliche in una logica di soddisfacimento degli interessi generali della comunità secondo un approccio sostenibile (sostenibilità ambientale, sociale ed economica).

Mentore vuole

alla collaborazione gli operatori offrendo l’opportunità di apprendere nell’ottica dello sviluppo di reti associative

una metodologia di sviluppo sociale per i territori in chiave di sostenibilità a livello globale e sistemico

uno strumento per affrontare le continue problematiche di interesse generale

programmi e progetti di interessi generali bottom up in sinergia

fornire

realizzare

sperimentare

educare

I promotori

Il Progetto è promosso dal capofila UNLA di Roma ed ha come partners UPBEduca (https://www.upbeduca.org) e Futuro digitale (https://www.futurodigitale.org/it/).

La partnership sarà coadiuvata da una rete di soggetti tra i quali Sinapsys srl e Associazione Comunità di Volontariato SS Pietro e Paolo, le cui prestazioni arricchiranno l’azione della compagine.

Da dove nasce

Le nuove disposizioni dettate dalla Riforma del Terzo Settore nonché il trend in crescita del comparto hanno condotto la partnership ad una approfondita riflessione sulle opportunità di ampliamento, e le relative esigenze, dei network necessari per lo sviluppo di quello che è definito interesse generale.

Ne è emerso un percorso articolato in 4 direttrici:

potenziamento delle competenze, delle capacità e delle abilità in funzione delle opportunità di “co-lavorare”;

 

potenziamento delle opportunità di incontro (reale e virtuale);

;

consulenza mirata come guida e supporto;

 

sviluppo di una rete nazionale seria e con finalità specifica.


L’individuazione dello “spazio comune” (Tavolo-Consolle) supportato da professionalità idonee va nella direzione di soddisfare tali esigenze; alcune in maniera immediata durante il periodo progettuale (potenziare le competenze, favorire l’incontro e fornire professionalità guida), altre attraverso l’evoluzione dello strumento cardine del progetto che, grazie alla sua caratteristica fondamentale di scalabilità, consentirà l’arricchimento delle funzioni adeguate (vetrina delle best practice, database degli attori, check list dei bisogni, matching bisogno-ente preposto, ecc.).

Le Azioni specialistiche

Ancoraggio

Obiettivo è far conoscere le intenzioni dei promotori dell’intervento agli stakeholder presenti nell’ampia area in cui il progetto agisce, “ancorando” i propositi ai territori. L’azione è articolata in due attività (Concertazione e Costruzione strumenti) essenziali per il raccordo e il coinvolgimento delle singole zone, grazie alla fondamentale partecipazione dei Centri territoriali individuati appunto territorio per territorio.

 

Costruzione

Si tratta della realizzazione della piattaforma web, il "Tavolo virtuale" destinato a far incontrare le Organizzazioni aderenti.

L’Azione è strutturata in tre momenti ben distinti ma fortemente interdipendenti:


• Briefing: attività nell’ambito della quale i progettisti ragionano, dibattono e determinano gli elementi/servizi essenziali dello strumento (funzionale alla progettazione di interventi di sviluppo) e sulle migliori soluzioni per la fruizione.


 • Creation: attività nella quale entrano in campo gli informatici che “traducono” le informazioni fornite dal Briefing creando di fatto la "piazza" della co-progettazione.


Implementazione: attività nella quale vi è un breve periodo di test dello strumento con i primi stakeholder coinvolti.

 

Funzionamento

 

Punto centrale del progetto nel quale convergono gli elementi dell’Ancoraggio (utenti) e quelli della Costruzione (strumento). La "piazza" della co-progettazione sarà aperta alle Organizzazioni aderenti (sia pubbliche, sia private). L’azione è articolata in varie fasi (o livelli) nelle quali gli utenti potranno muoversi (informativo, formativo, dibattimentale, collaborativo e co-progettuale). In questa azione saranno presenti i Mentori, destinati ad aiutare gli utenti nei vari passaggi verso l’operatività della co-progettazione e i supporti tecnici (per la risoluzione delle eventuali problematiche).

Fundraising

 

Tale azione affianca la fase progettuale e fornisce l’occasione agli utenti di presentare i prodotti progettuali e attivare (con adeguato supporto) la ricerca delle necessarie risorse per l’implementazione dei prodotti/servizi di interesse generale originati dai processi creativi attivati nel progetto.

Animazione

 

Trattasi di un’azione destinata a rafforzare il processo principale, mantenendo la presenza del Progetto nei territori. Grazie al coinvolgimento dei Centri territoriali ed alla realizzazione di mini eventi sul territorio, si rafforzerà la conoscenza del Progetto Mentore e saranno forniti ragguagli sugli sviluppi dello stesso.

L’ idea è quella di far comprendere le idee che sono in elaborazione e, magari, portare a conoscenza dei piani già ultimati. In estrema sintesi si tratta di eventi volti ad approfondire la conoscenza di Mentore e per presentare le idee di sviluppo.